Sport a 360°

News 09.02.2018

La SSR punta i riflettori sugli sportivi svizzeri e offre una programmazione concepita su misura per il pubblico elvetico. È infatti sempre presente quando si scrive la storia dello sport svizzero, che sia sul nostro territorio nazionale o all'estero, come per i Giochi olimpici invernali del 2018 a PyeongChang.

Le emittenti SSR dedicano più di 1000 ore di televisione complessive all'informazione sui Giochi olimpici invernali di PyeongChang.

Lo sport ha sempre la capacità di unire ed emozionare milioni di persone. Un'emozione trasmessa anche grazie alla SSR che, con le sue emittenti regionali, raggiunge tutta la nazione.

Entusiasmarsi con la delegazione olimpica svizzera

I XXIII Giochi olimpici invernali si terranno dal 9 al 25 febbraio a PyeongChang, nella Corea del Sud. In totale, entreranno nelle case svizzere 102 gare per la medaglia in 7 tipi di sport e 15 discipline sportive. La SSR permetterà a milioni di spettatori di condividere le emozioni e i risultati attraverso la televisione, la radio e i dispositivi online. I programmi sportivi diffusi in tutte le lingue nazionali si concentreranno in particolare sugli atleti svizzeri.

Soltanto per quanto riguarda la televisione, le emittenti SSR dedicheranno oltre 1000 ore di programmazione ai Giochi olimpici invernali. La programmazione ruoterà attorno alla trasmissione in diretta delle competizioni. Sono previste in ogni caso registrazioni parziali degli avvenimenti più importanti della notte, magazine, approfondimenti, colloqui e analisi dallo studio della «House of Switzerland». Inoltre, un particolare valore aggiunto sarà rappresentato dalla ricca offerta online e mobile della SSR. Sei livestream assicureranno agli svizzeri amanti dello sport la possibilità di personalizzare la programmazione delle Olimpiadi in qualsiasi momento e dappertutto.

Produttore affidabile di eventi sportivi

La SSR trasmette migliaia di ore di sport all'anno in tutte le regioni linguistiche. Inoltre, dispone di grande competenza tecnica nella produzione di eventi sportivi. Produce infatti regolarmente eventi nazionali di portata più o meno grande, fornendo così un importante contributo al colorito panorama sportivo della Svizzera.

Grazie alla sua esperienza pluriennale e alla sua competenza, la SSR viene considerata un partner affidabile non soltanto in Svizzera, ma anche all’estero. Dopo Lillehammer 1994, Torino 2006, Vancouver 2010 e Sochi 2014, nel 2018 la SSR produrrà per la quinta volta il segnale mondiale delle gare olimpiche di sci, su incarico del Comitato Olimpico Internazionale (CIO). SRF, RTS e RSI come pure tutti i canali TV stranieri che trasmetteranno le gare utilizzeranno le immagini prodotte dalla SSR, portando così nel mondo la qualità e l'affidabilità tipiche della Svizzera.

Per la quinta volta sarà la SSR a produrre il segnale mondiale delle gare di sci su incarico del Comitato Olimpico Internazionale.

Cinque franchi al mese per un'offerta sportiva a tutto tondo

A livello di produzione, lo sport è complesso e oneroso, motivo per cui la cronaca sportiva non è lucrativa in Svizzera. Gli introiti pubblicitari e le sponsorizzazioni riescono in media a coprire solo dal 10 al 20 per cento delle spese complessive sostenute per diritti, produzione e diffusione. Anche manifestazioni sportive come i Giochi olimpici non riescono a rifinanziarsi con la pubblicità. Lo hanno dimostrato per esempio le Olimpiadi invernali di Sochi nel 2014, dove il grado di copertura è stato solo del 17 per cento.

Non sarà mai possibile per le emittenti private offrire le prestazioni di servizio pubblico garantite dai proventi del canone radiotelevisivo. Grazie alla ripartizione solidale dei proventi, tutta la Svizzera beneficia di una programmazione sportiva radiofonica e televisiva di pari qualità. L'offerta sportiva completa della SSR costa a ogni economia domestica cinque franchi al mese.

La ripartizione solidale dei proventi del canone garantisce a tutte le regioni elvetiche una programmazione (sportiva) di pari qualità.

La SSR in viaggio con lo sport

  • Negli ultimi anni ben 100 discipline sportive hanno trovato posto nella programmazione delle emittenti SSR e sono più di 20 gli sport trasmessi in diretta. Un'offerta unica fra le televisioni in chiaro in Europa. Anche alle discipline sportive solitamente meno coperte dai media viene offerto un importante palcoscenico nazionale.
  • La SSR produce in media 700 competizioni all'anno, ossia circa 2 gare al giorno. Per competizione si intende per esempio la trasmissione di ogni partita di tennis degli Swiss Indoors. In qualità di produttore di grandi e piccoli eventi, la SSR fornisce un importante contributo al poliedrico panorama svizzero.
  • Nel 2016 la SSR ha trasmesso in televisione, alla radio e online più di 12 000 ore di sport, di cui quasi 5000 in diretta. Con la sua offerta, la SSR raggiunge ogni settimana il 94 percento della popolazione svizzera.