Sempre all'ascolto del pubblico, in tutte le lingue

News 10.12.2018

Il Centro clientela Sat Access assiste gli utenti SSR in tre lingue su questioni riguardanti la ricezione satellitare e riveste un ruolo chiave negli sviluppi tecnologici della diffusione dei programmi a livello nazionale.

In Schärenmoosstrasse 80 a Zurigo Leutschenbach si risponde ogni giorno a 300-500 richieste del pubblico per telefono, E-mail o lettera. Il Centro clientela, che conta 7 collaboratori, è diretto da Antonietta Gagliarde. La turgoviese di 48 anni con radici italiane ne ha assunto la gestione nell'agosto 2017. «Ho lavorato soprattutto in società internazionali. Trovo tuttavia sorprendente il fatto che tutti i collaboratori del nostro Centro clientela parlino 4 o 5 lingue», commenta.

Punto di contatto centrale per progetti nazionali

Il Centro clientela Sat Access risponde alle richieste dei clienti da tutta la Svizzera e dall'estero, in tedesco, francese e italiano. Se necessario, ricorre anche all'inglese, allo spagnolo e al portoghese. Grazie alla sua alta competenza linguistica, svolge spesso un ruolo centrale anche in progetti nazionali. Ne sono un esempio il passaggio all'HD nel 2016 o quello dal DAB al DAB+ (segnale radio) nello stesso anno. In simili progetti fa appello a personale interinale per assistere i collaboratori in pianta stabile.

Rinnovo delle schede satellitari

Per ricevere i programmi SSR via satellite occorre una scheda Sat Access. Quando le schede non sono più conformi ai più moderni standard tecnici e di sicurezza devono essere sostituite. Generalmente le versioni cambiano ogni 6-7 anni. Attualmente il team di A. Gagliarde lavora a pieno ritmo per il rinnovo della versione 4.0, che è iniziato ad aprile e si concluderà a dicembre 2018. «Riteniamo che delle circa 100 000 schede vendute inizialmente, un terzo è ancora in uso e deve essere sostituito. Ciò rappresenta circa 150 schede al giorno», spiega A. Gagliarde. I clienti possono rinnovare le schede rivolgendosi al Centro clientela oppure autonomamente sul sito www.broadcast.ch

Ambasciate e rivenditori di elettronica nel portafoglio clienti

Oltre ai privati, il Centro clientela assiste anche aziende come rivenditori di elettronica o grossisti. Il portafoglio clienti comprende anche svizzeri all'estero e ambasciate svizzere in Europa, Africa del Nord e Vicino Oriente. Alla domanda sul prossimo grande progetto – l'abbandono del DVB-T nel 2019 – A. Gagliarde risponde: «Alcuni clienti non la prenderanno bene. Ma noi abbiamo imparato a gestire queste situazioni. Oggi in Svizzera il DVB-T è utilizzato molto poco. Un suo abbandono è tuttavia fastidioso per coloro che ne fanno ancora uso. L'importante è mostrare al cliente soluzioni alternative al DVB-T, come per esempio la ricezione della TV via satellite».