Formazione e formazione continua: un investimento nella qualità giornalistica

Ogni anno investiamo circa 8 milioni di franchi in offerte di formazione e formazione continua interne ed esterne per i nostri collaboratori.

Gli stage consentono ai giovani giornalisti di entrare nel mondo del lavoro: da 60 a 70 stagisti seguono un programma apposito che dura da 12 a 24 mesi, incentrato in particolare sulla formazione giornalistica «on the job».

Dal 2010 la formazione ha un orientamento «trimediale». Oltre all’offerta ordinaria, proponiamo stage brevi da 1 a 6 mesi, di cui nel 2015 hanno beneficiato 250 persone alla prima esperienza professionale. In confronto, la percentuale di apprendisti alla SSR è relativamente bassa. Questo è dovuto al fatto che in Svizzera esistono numerosi tirocini per professioni tecniche e di assistenza, ma non per attività giornalistiche ed editoriali. Una solida formazione giornalistica è essenziale per l’intero settore in Svizzera.

Per questo motivo sosteniamo corsi giornalistici nella Svizzera tedesca e nella Svizzera francese: nel 1984 la SSR è stata cofondatrice della Scuola svizzera di giornalismo (MAZ) di Lucerna. Grazie al suo contributo annuale alla Fondazione MAZ, la SSR promuove anche finanziariamente la formazione dei futuri giornalisti.

Nella Svizzera occidentale offriamo agli studenti dell’«Académie du journalisme et des médias de l’Université de Neuchâtel» (AJM) posti per stage brevi insieme al «Centre de Formation au Journalisme et aux Médias» (CFJM).

La RSI aderisce a partenariati sia con istituzioni cantonali e federali sia con editori locali, ad esempio per l’organizzazione del «Corso di giornalismo della Svizzera italiana».