Il DAB+ in automobile

Alla fine del 2019, il 96% dei nuovi veicoli era già equipaggiato con una radio DAB+. Attualmente sono circa 3 milioni le automobili non ancora dotate della tecnologia DAB+. Peraltro, il DAB+ è particolarmente pratico mentre si è in viaggio, perché:

  • grazie alla ricerca automatica delle frequenze è possibile impostare facilmente i canali; 
  • si ricevono gratuitamente informazioni aggiuntive come testi, loghi dei canali e informazioni sul traffico attraverso il navigatore;
  • è possibile godere della propria radio preferita senza fruscii e interferenze nelle estese aree di copertura. 

La ricezione in DAB+ è possibile anche in veicoli meno moderni, sia installando un'autoradio DAB+, sia modificando l'impianto audio esistente convertendolo alla ricezione in DAB+. Esistono diverse tecniche a seconda dell'età e del modello del veicolo e/o della radio incorporata. Una variante è l'adattatore DAB+, che è relativamente facile da installare e trasmette il segnale attraverso un'antenna adesiva sul parabrezza. Un'altra opzione consiste nell'adattare l'autoradio esistente. È preferibile chiedere a un concessionario quale sia la soluzione migliore e delegare l'installazione della tecnologia DAB+ a mani esperte. 

Esistono navigatori che ricevono informazioni sul traffico tramite DAB+. L'obiettivo è che in futuro sempre più navigatori siano dotati della funzione DAB+ e che le informazioni sul traffico vengano ricevute tramite TPEG (Transport Expert Protocol Group), uno dei nuovi servizi aggiuntivi resi possibili dal DAB+. Il TPEG fornisce i dati in modo più rapido e preciso rispetto al TMC (Traffic Message Channel), la tecnologia precedente che funzionava e funziona tuttora via OUC. Le informazioni sulle perturbazioni del traffico sono inoltre geograficamente più precise (il tratto di strada interessato è meglio definito) e permettono previsioni più accurate riguardo al tempo di percorrenza supplementare necessario. Per di più, i viaggiatori ricevono dati più precisi sulla causa della perturbazione (incidente, cantiere o coda).

Tranne pochissime eccezioni, tutte le gallerie di lunghezza pari o superiore ai 300 metri (tunnel di strade nazionali e altri di competenza dell'Ufficio federale delle strade USTRA) sono dotate del DAB+, come pure alcune gallerie di proprietà dei Cantoni. Sono inoltre in corso dibattiti per garantire che anche i rimanenti tunnel vengano modernizzati per la ricezione in DAB+ al più tardi entro l'abbandono delle OUC. Un elenco, con funzione di ricerca, di tutti i tunnel lungo le strade nazionali dotati del DAB+ è disponibile qui.

Il 14 novembre 2018 il Parlamento europeo ha votato a favore dell'adozione del nuovo European Electronics Communication Code (ECC), ossia il codice europeo per le comunicazioni elettroniche, secondo il quale a partire dal 2021 tutte le nuove vetture della categoria M (mezzi a motore progettati e costruiti per il trasporto di persone ed aventi almeno quattro ruote) devono disporre della funzione di ricezione del DAB+ oltre che delle OUC (DAB+ obbligatorio per tutte le autovetture nuove). L'industria automobilistica, che deve applicare il regolamento nel mercato dell'UE, fornirà anche alla Svizzera automobili nuove dotate, di serie, della tecnologia DAB+.

Negli ultimi anni la radio digitale è stata introdotta in quasi tutti i paesi europei. La probabilità che la ricezione in DAB+ funzioni all'estero è dunque elevata. Tutte le radio digitali sono dotate di un ricevitore OUC di serie, che permette di ascoltare i canali radio anche se il DAB+ non è ancora disponibile in un determinato Stato. Un elenco dei paesi che hanno introdotto il DAB+ è disponibile qui: worlddab.org/countries.