SRG SSR

Formazione

Formazione

Con la sua ampia offerta di programmi radiotelevisivi, la SSR educa e trasmette il sapere. Al di là del palinsesto, l’azienda contribuisce alla cultura sostenendo musei, esposizioni e manifestazioni.


Educazione e sapere sono due elementi di successo: si ripercuotono sulla ricerca e sullo sviluppo, sul lavoro e sull’economia così come sul comportamento e sul tempo libero delle persone. Ecco perché le tematiche legate all’educazione e all’istruzione sono un pilastro della missione di servizio pubblico della SSR.


Basi giuridiche

L’articolo 93 della Costituzione federale stabilisce che radio e televisione devono contribuire allo sviluppo culturale, alla libera formazione delle opinioni e all’intrattenimento.

Nell’articolo 24 della Legge sulla radiotelevisione (LRTV) e nella Concessione figura che la SSR contribuisce all’educazione del pubblico, segnatamente tramite trasmissioni periodiche di contenuto formativo.


Formazione delle opinioni politiche

Una democrazia, per funzionare, ha bisogno di cittadini ben informati. Ecco perché le reti della SSR assumono un ruolo di primaria importanza: osservano gli avvenimenti nazionali e internazionali da un’angolazione svizzera. Inoltre, la SSR affronta con costanza e regolarità tematiche di primo piano, diventando così un punto di riferimento per il pubblico.

Alla SSR spetta il compito di informare sulle votazioni federali e di promuovere la formazione delle opinioni degli elettori. I dibattiti parlamentari occupano un posto fisso nelle reti radio-tv della SSR: informano sulle votazioni federali e cantonali e promuovono la libera formazione delle opinioni. Vengono coperte anche le giornate elettorali dell’Assemblea federale e le elezioni del Consiglio federale, commentate in diretta da esperti. 

La SRG SSR ha allestito studi radio-tv nel Centro media di Palazzo federale proprio per garantire una cronaca continua  e in tempo reale dal Consiglio federale e dal Parlamento.


Sapere ed educazione in onda

La maggior parte delle trasmissioni radio-tv della SSR non sono prodotte con l’intento primario di educare, eppure hanno una gran forza istruttiva come per esempio i programmi per la tutela dei consumatori, quelli di medicina e natura, ma anche quelli che trattano di viaggi, cultura ed economia. Inoltre, la SSR offre quotidianamente trasmissioni radiotelevisive dai contenuti educativi. 

  • Radio: SRF propone trasmissioni come «Kontext», «Perspektiven», «Echo der Zeit», «Doppelpunkt», «Espresso» e «Ratgeber» e per i bambini il programma «Zambo». Nella programmazione di RTS troviamo «Atlas»,«Impatience», «On en parle», «Histoire Vivante», «Médialogues» o il programma per bambini «Les Zèbres». Alla RSI i programmi educativi sono tra gli altri «Dentro le cose» o «Natura sott’occhio» e a Radio Rumantsch «Forum», «Marella» o «Tavulin litterar».

  • Televisione: tra le trasmissioni a contenuto educativo di SRF citiamo «DOK», «Horizonte», «Einstein», «NETZ NATUR», «kulturplatz», «Puls», «Kassensturz», «Rundschau» e «SRF Wissen mySchool», mentre RTS propone «A Bon Entendeur», «36,9°», «Geopolitis», «Histoire des savoirs», «Passe-moi les jumelles», «TTC» o «Les docs». Nel palinsesto di RSI si trovano «Il giardino di Albert» o «Il filo della storia» e in quello di RTR «Cuntrasts».

  • Interattività: molte delle trasmissioni citate sopra rispondono direttamente alle domande del pubblico a casa, creando così un contatto diretto con la gente. Per mezzo di hotline telefoniche o di forum su internet, gli interessati possono porre domande agli esperti, durante o dopo la trasmissione (ad esempio con la squadra di medici nel programma di SRF «Puls» oppure nella trasmissione radiofonica di RTS «On en parle»). 

  • Visite agli studi: le unità aziendali della SSR organizzano regolarmente, per le scuole o altri gruppi interessati, visite guidate agli studi radio-tv.


Sapere ed educazione su internet

In linea con la propria missione di servizio pubblico, la SSR pubblica tutto il suo sapere online e questi contributi radio-tv possono essere scaricati come podcast o stream. E per essere ancora più vicina al pubblico, l’azienda fa una cernita dei contenuti di altri portali come per esempio YouTube. Nel 2014 i siti internet della SSR hanno fatto segnare 1,5 150 milioni di visite al giorno.

Unità aziendale Sito web
SRF Schweizer Radio und Fernsehenwww.srf.ch/wissen
RTS Radio Télévision Suissewww.rts.ch/decouverte
SRG Timeline – l'archivio audiovisivo della Svizzerawww.srgssr.ch/timeline

Questi portali sono pensati sia per gli insegnanti che per gli studenti, ma  anche per tutte le persone interessate. Contengono contributi e dossier su temi che spaziano dalla medicina al clima, dall’energia alla ricerca, passando per l’economia, la politica, la religione e lo sport. 


L’educazione fuori onda

La SRG SSR promuove anche cooperazioni con altre istituzioni e partner mediatici:

  • Fondation du Centre Romand de Formation des Journalistes: la SRG SSR è membro fondatore del Centre Romand de Formation des Journalistes (www.crfj.ch).

  • MAZ –Scuola svizzera di giornalismo: la SRG SSR fa parte del consiglio di fondazione della MAZ (www.maz.ch). 



  • Memoriav: associazione per la salvaguardia del patrimonio audiovisivo della Svizzera (www.memoriav.ch).

  • Fonoteca nazionale svizzera: ha il compito di raccogliere, restaurare e mettere a disposizione i supporti sonori importanti per la storia e la cultura della Svizzera (www.fonoteca.ch). 

  • FSFA – Fondazione svizzera per la formazione con audiovisivi: la FSFA lavora in rete. SRF è membro da anni (www.ssab-online.ch).
RSIRTRRTSSRFSWI