SRG SSR

Serie web 2014

Serie web 2014

Nominati i vincitori del Web Only Contest indetto dalla SSR per la produzione di mini serie web

WOC Startseite

La SSR ha reso noti i nomi dei vincitori del Web Only Contest lanciato lo scorso giugno per la produzione di mini serie web. I sei progetti selezionati saranno realizzati di qui a poco e presentati al pubblico dall'autunno 2013 sui diversi portali internet della SSR.

​Dal costante ampliamento dell'offerta su internet al lancio di un Web Only Contest il passo è stato breve per la SSR. L’obiettivo di questo concorso indetto a inizio giugno è infatti la produzione di mini serie web da trasmettere unicamente sui portali internet della SSR e da destinare in particolare a un pubblico giovanile. Sono stati oltre 180 i produttori e gli autori a candidarsi al concorso con i propri progetti (avevano diritto a partecipare sia produttori esterni indipendenti sia collaboratori della SSR) – ed è proprio tra i giovani che questa iniziativa ha riscosso maggior interesse.

I progetti selezionati dalla giuria SSR – composta da nove esperti – sono sei (si veda la lista sotto), ovvero una o due mini serie web per regione linguistica. Nella sua scelta, la giuria ha tenuto in considerazione vari criteri, fra cui l’originalità del soggetto, l'affinità e la compatibilità delle serie con il web o, ancora, la capacità di rivolgersi a un pubblico giovanile. Nel corso delle prossime settimane e mesi gli autori, le società di produzione e le unità aziendali (RSI, SRF, RTS e RTR) che hanno presentato i progetti vincitori passeranno alla fase di realizzazione, alla quale la SSR contribuirà con un finanziamento fino a 100 000 franchi per serie. Ogni serie comprenderà una decina di episodi, ciascuno dei quali durerà dai 3 ai 10 minuti. La SSR punta a pubblicare le prime serie su internet già quest’autunno; le altre seguiranno a inizio 2014.

Con queste mini serie web la SSR amplia il proprio know-how in un campo ancora agli albori. Perché su internet non sono solo lo stile di narrazione e il montaggio ad essere molto diversi da quelli utilizzati per il canale televisivo, bensì anche le modalità di fruizione da parte del pubblico. Ma è con grande piacere ed entusiasmo che la SSR raccoglie questa sfida insieme ai registi e ai giovani talenti del web.

​I progetti vincitori in sintesi

  • Break-ups. Una serie-commedia sulla separazione di coppie sposate e non. Autori/regia: Ted Tremper e Marina Rollman (Jump Cut Production). Genere: fiction.
    Diffusione: portali web della RTS e della SRF (la serie sarà adattata per entrambe le unità aziendali).

  • Brouillon de culture. Una parodia di famose opere culturali.
    Autori/regia: Malika Pellicioli, Marina Rollman e Arthur Touchais (Close Up Films). Genere: fiction. Diffusione: portale web della RTS.

  • Fakebook. Cinque profili Facebook autentici e cinque falsi – il divertimento è assicurato. Autori/regia: Chris Guidotti, Alessandro Maccagni (RSI). Genere: docu-fiction. Diffusione: portale web della RSI.

  • Güsel. Die Mülldetektive. Una serie sitcom comica su tre «detective» della spazzatura in una discarica della Svizzera orientale.
    Autori/regia: Gabriel Vetter, Roger Staub e Jan Sulzer (esterno). Genere: fiction. Diffusione: portale web della SRF.

  • Nez Rouge, Nuit Noire. Cosa accade durante gli interventi del Nez Rouge? Una serie che trasuda humour nero…
    Autori/regia: Marco Pagani, Fabio Pellegrinelli e Andrea Fazioli (RSI). Genere: fiction. Diffusione: portale web della RSI.

  • Telefon-invista. Quali storie si possono raccontare ispirandosi al tema degli smartphone?
    Autori/regia: Carin Camathias e Ilona Stämpfli (Ludix Film). Genere: documentario. Diffusione: portale web della RTR.

Intervista

Jessica Morley – responsabile di progetto e membro della giuria – spiega in cosa si differenziano le serie web dai tradizionali formati tv.

Leggere l'intervista

RSIRTRRTSSRFSWI