SRG SSR

Collaboratori e salari

Fatti e cifre su collaboratori e salari

La SSR informa nelle quattro lingue nazionali, 24 ore su 24, su tematiche svizzere e internazionali alla radio, in televisione e su Internet. Sono circa 6000 i posti di lavoro offerti dall'emittente radiotelevisiva su tutto il territorio nazionale. Quanto costa questo lavoro? Come si compone il personale? A queste domande la SSR risponde anche quest'anno nel rapporto di gestione 2016 e nella pubblicazione dal titolo «Fatti e cifre su collaboratori e salari».

Nella primavera 2016 la SSR ha pubblicato per la prima volta il rapporto «Fatti e cifre su collaboratori e salari». Ora fa un ulteriore passo verso la trasparenza comunicando altre informazioni sull'azienda.

La prima parte del rapporto è dedicata alle persone che, da dietro le quinte, producono i programmi della SSR: questo capitolo informa su tematiche quali la ripartizione dei collaboratori a seconda delle categorie contrattuali (quadri e contratto collettivo di lavoro), delle fasce d'età e del genere, l'importanza del lavoro a tempo parziale, gli investimenti per la formazione e la formazione continua, nonché i risultati del sondaggio condotto tra il personale. 

La seconda parte verte tra l'altro sull’ammontare dei salari versati dalla SSR e sul loro andamento. Vi rientrano anche la remunerazione del management e dati sulla parità salariale tra donne e uomini. E non solo: la SSR fa ora un ulteriore passo in avanti pubblicando tre nuovi grafici sulla retribuzione media dei membri delle direzioni delle unità aziendali (pagina 12) nonché sulla media dei salari per diversi gruppi professionali e determinate funzioni giornalistiche (pagina 14).   

Il rapporto è oggetto di una pubblicazione singola in tedesco, francese e italiano. Tutte le informazioni ivi contenute costituiscono anche parte integrante del rapporto di gestione SSR 2016. Si rimanda in proposito al capitolo sui collaboratori.  

 

Estratti del rapporto

    • Nel 2016 la massa salariale della SSR è stata di 541 milioni di franchi. Circa 4/5 di questo importo sono stati spesi per i collaboratori assunti in pianta stabile con contratto collettivo di lavoro (CCL). 
    • Negli ultimi dieci anni la SSR ha stanziato in proporzione le medesime risorse finanziarie (in media l’1,2 per cento della massa salariale) per gli interventi salariali a favore del personale con CCL e dei quadri (intero mercato svizzero per i quadri: 2,8 per cento).
    • Lo scorso anno il salario annuo più basso alla SSR è stato di 52 000 franchi, mentre quello più alto di 536 314 franchi; il rapporto era pertanto di 1 a 10,3. L'iniziativa respinta dal popolo prevedeva un rapporto massimo di 1 a 12.
    • Alla SSR le donne rappresentano il 43 per cento della forza lavoro; esiste quindi un discreto equilibrio tra i generi. Per quanto concerne le mansioni in ambito giornalistico, la percentuale è del 44 per cento.
    • Il lavoro a tempo parziale è molto diffuso alla SSR: i lavoratori a tempo parziale rappresentano il 55,6 per cento del personale con CCL e il 15,8 per cento dei quadri.
    • Negli ultimi tre anni la SSR ha investito circa 7,5 milioni di franchi all'anno (1,4 per cento della massa salariale) per la formazione e la formazione continua interna ed esterna dei propri collaboratori. 

Il rapporto completo «Fatti e cifre su collaboratori e salari» è riportato nella colonna di destra.

 

 

 

RSIRTRRTSSRFSWI