SRG SSR

  • DE
  • FR
  • IT
  • RM
  • EN
Sabine Süsstrunk è la nuova consigliera di amministrazione della SSR

Comunicato stampa

24.11.2017

Sabine Süsstrunk è la nuova consigliera di amministrazione della SSR

L'Assemblea dei delegati della SSR ha oggi nominato Sabine Süsstrunk nuovo membro del Consiglio d’amministrazione, occupando così il posto lasciato da Lucy Küng. I delegati hanno inoltre deliberato sull'attribuzione dei mezzi alle società regionali per il 2018 e hanno preso atto della decisione riguardo alla remunerazione massima del Consiglio d'amministrazione e del Comitato direttivo per l’esercizio 2018.

L'Assemblea dei delegati della SSR ha oggi nominato all'unanimità Sabine Süsstrunk in qualità di membro del Consiglio d'amministrazione a decorrere dal 1° gennaio 2018. Sabine Süsstrunk subentra a Lucy Küng, uscita a fine aprile 2017 dal Consiglio d'amministrazione della SSR per entrare in quello del Gruppo NZZ.

Sabine Süsstrunk, nata e cresciuta a Soletta, ha studiato fotografia scientifica all'ETH di Zurigo. Nel 1991 ha iniziato l'Università di Rochester negli Stati Uniti, dove ha conseguito il master in Electronic Publishing nel 1993. Successivamente ha lavorato alla ditta Corbis Corp. che all'epoca possedeva la più grande banca dati fotografica del mondo.

Nel 1999 è stata reclutata dal professor Badoux (EPFL) per il campus di Losanna al fine di fondarvi il Département de Représentation Visuelle Numérique come laboratorio d'avanguardia in Svizzera. Nel 2006 ha concluso il dottorato in Computer Sciences presso l'Università di East Anglia a Norwich, nel Regno Unito.

Nel 2014 Sabine Süsstrunk è diventata professoressa ordinaria di immagini e rappresentazione visiva e direttrice del relativo laboratorio all'EPFL, rientrante a livello organizzativo nell'Istituto di informatica e comunicazioni.

Attribuzione di mezzi finanziari alle società regionali per il 2018

Inoltre l'Assemblea dei delegati ha assegnato per il 2018 alle società regionali circa 6,75 milioni di franchi, importo che, in virtù delle prescrizioni in materia di risparmio, risulta invariato dal 2016. Tali mezzi permetteranno di finanziare in tutti i Cantoni gli organi associativi, i consigli del pubblico, gli organi di mediazione, nonché i compiti rilevanti ai fini della programmazione e le attività dell'Associazione inerenti alla società civile.

Remunerazione massima 2018 per il Consiglio d'amministrazione, la presidenza e il Comitato direttivo SSR

I delegati hanno preso atto del fatto che è stata fissata la remunerazione massima del Consiglio d'amministrazione e del Comitato direttivo per l’esercizio 2018.  

Il 23 novembre 2016 il Consiglio federale aveva deciso di concedere alle assemblee generali delle aziende parastatali, come La Posta Svizzera SA, le FFS SA e Skyguide SA, nuove competenze in materia di definizione delle remunerazioni del Consiglio d'amministrazione e del Comitato direttivo a partire dal 2019. In questo modo il Consiglio federale intende organizzare questo tipo di aziende secondo l'ordinanza contro le retribuzioni abusive nelle società anonime quotate in borsa. Il Consiglio federale ha raccomandato alla SSR e alle sue società affiliate di inserire disposizioni analoghe nella propria normativa.

A settembre 2017 il Consiglio d'amministrazione della SSR ha deciso di introdurre le norme in materia di remunerazione massima già a partire dal 2018.

Le necessarie modifiche dello Statuto saranno deliberate in occasione dell'Assemblea dei delegati del 27 aprile 2018, previa consultazione delle società regionali. La revisione parziale dello Statuto e la modifica del Regolamento organizzativo entreranno in vigore (dopo l'avvenuta approvazione del DATEC) il 1° luglio 2018.

No Billag: uno sguardo alle regioni

I quattro presidenti regionali hanno informato l'Assemblea dei delegati in merito alle attività avviate e a quelle previste nelle regioni linguistiche fino alla votazione sull'iniziativa No Billag del 4 marzo 2018. Tale iniziativa rappresenta un attacco frontale all'istituzione SSR e al suo mandato di servizio pubblico audiovisivo in Svizzera. I delegati e l'associazione mantello sono invitati a prodigarsi con il massimo impegno a favore dei valori della SSR e a partecipare attivamente al dibattito sull'iniziativa No Billag. È importante illustrare alla popolazione le gravi conseguenze che l'accettazione di questa iniziativa comporterebbe per il panorama mediatico svizzero.

 

Comunicazione aziendale SRG SSR
Edi Estermann, responsabile Ufficio stampa, 079 635 69 79

 

 

 

RSIRTRRTSSRFSWI