SRG SSR

  • DE
  • FR
  • IT
  • RM
  • EN
Radio DAB+ fai da te: ecco i vincitori!

Comunicato stampa

19.09.2017

Radio DAB+ fai da te: ecco i vincitori!

Dall'autunno 2016 alla primavera 2017 circa 850 alunni di tutta la Svizzera hanno costruito la loro radio digitale, un progetto lanciato dalla SSR su mandato del gruppo di lavoro «DigiMig». Ora si conoscono i vincitori di tutte le regioni linguistiche.

I vincitori nella Svizzera tedesca sono Pascal Oeschger di Steinhausen (ZG), Jessica Thurnherr di Altstätten (SG) e Raphael Jost di Kölliken (AG). I vincitori nella Svizzera francese sono Mathieu Vaucher di Delémont (JR), Axelle Léger di Savièse (VS) e Eliah Di Marco di Troistorrents (VS). I vincitori in Ticino sono Anthony Panella di Cantello, Agnese Danna di Pedrinate e Lisa Pellegrino di Stabio.  

Pascal Oeschger di Steinhausen ZG ha impiegato circa 70 ore per costruire la sua radio DAB+. «Mi sono divertito molto a personalizzare la mia radio», ha commentato. Questo falegname in erba non si è risparmiato e ha persino redatto una documentazione personale in cui descrive il processo seguito, per esempio cinque ore passate a carteggiare e a montare con assoluta precisione i singoli componenti lignei. Il suo impegno viene doppiamente ricompensato dal momento che per il suo manufatto riceve anche il titolo di vincitore svizzero. 

I vincitori nella Svizzera francese hanno puntato tutti su una radio DAB+ originale ma ben riconoscibile: una moderna radio per un laboratorio odontotecnico (Mathieu Vaucher di Delémont), scarpe da trekking come materiale decorativo (Axelle Léger di Savièse) e una radio wall-e come portafortuna (Eliah Di Marco di Troistorrents). 

Anche in Ticino ha vinto l'originalità. Il primo classificato è Anthony Panella. Vive a Cantello e ha frequentato la scuola media di Stabio. La seconda classificata è Agnese Danna. Vive a Pedrinate e frequenta la Scuola specializzata per le professioni sanitarie e sociali a Giubiasco; il design della sua radio ricorda il cubo di Rubik. Ed è anche la particolarità del design a caratterizzare l'opera della terza classificata, Lisa Pellegrino, aspirante estetista, che ha fatto della sua radio un portafoto.  

Ciascuno dei vincitori ha ricevuto un buono da spendere in un negozio di elettronica online.  

Per le foto dei radio clicca qui.

 

Aumentare la popolarità delle radio DAB+
L'atelier sulla radio digitale, un progetto lanciato dalla SSR su mandato del gruppo di lavoro «DigiMig», si rivolge alle scuole. I componenti elettronici dovevano essere assemblati secondo uno schema ben preciso, mentre gli involucri potevano essere disegnati a piacimento. Sulla base delle 32 foto inoltrate sono stati selezionati i design più originali tramite votazione su Facebook. «Lo scopo di questa iniziativa è di aumentare la popolarità della ricezione radiofonica digitale tra i giovani e i loro genitori, in modo tale da orientarli nella futura scelta di una nuova radio», ha affermato Nik Kühne della SSR. Il gruppo di lavoro «DigiMig» prepara il passaggio dalle OUC al DAB+: a partire dal 2020 ed entro il 2024 la diffusione di tutti i programmi radiofonici in Svizzera sarà esclusivamente digitale e garantita essenzialmente tramite il DAB+. La diffusione analogica in OUC sarà quindi abbandonata.

In Svizzera il DAB+ è sulla buona strada. Nell'estate 2017 è stata raggiunta la soglia dei 3 milioni di apparecchi DAB+ venduti. Oggi sono già circa 130 le reti radiofoniche captabili tramite DAB+ e l'offerta è in costantemente aumento.

Contatto per i media 

Il gruppo di lavoro «DigiMig» è composto da rappresentanti dell'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM), della SSR e delle associazioni delle radio private VSP, RRR e Unikom.    


Per informazioni:

SRG SSR, Nik Kühne, niklaus.kuehne@srgssr.ch, +41 79 311 43 14

RSIRTRRTSSRFSWI