SRG SSR

  • DE
  • FR
  • IT
  • RM
  • EN
Nuove misure della SRG SSR a favore dei disabili sensoriali

Comunicato stampa

19.11.2007

Nuove misure della SRG SSR a favore dei disabili sensoriali

La SRG SSR idée suisse e le associazioni dei disabili sensoriali hanno firmato un accordo che stabilisce le misure da adottare per concretizzare a breve e medio termine gli obiettivi indicati nella nuova Legge sulla radiotelevisione (LRTV). In futuro, un terzo dei programmi redazionali della Televisione svizzera di lingua italiana (TSI), di Schweizer Fernsehen (SF) e Télévision Suisse Romande (TSR) dovranno essere sottotitolati per gli audiolesi. La legge prevede inoltre la traduzione in lingua dei segni di un programma di informazione quotidiano. Per gli ipovedenti, è prevista la «descrizione» audio di due film al mese.

La SRG SSR, la Federazione svizzera dei sordi (FSS), la Pro Audito Schweiz, l'Associazione Svizzera per organizzazioni a favore delle persone audiolese (Sonos), la Federazione svizzera dei ciechi e deboli di vista (FSC), l'Unione centrale svizzera per il bene dei ciechi (UCBC) e l’Associazione svizzera dei genitori di bambini audiolesi (SVEHK/ASPEDA), su indicazione dell'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM), hanno istituito una procedura di collaborazione che mette l’accento sulle necessità reali nelle diverse regioni linguistiche e che permette di adattare l’offerta all’evoluzione futura dei programmi. Queste novità richiedono importanti investimenti finanziari e personale specializzato. A questo proposito la SRG SSR ha pianificato un progressivo impegno finanziario che passerà dai 7 milioni circa già previsti per il 2008 ai 12 milioni pianificati per il 2010.

Nel 2011 un terzo del tempo d’antenna sottotitolato

In termini generali l’Ordinanza prevede che un terzo del tempo complessivo d’antenna della SRG SSR venga progressivamente sottotitolato. Partendo da una percentuale che oggi si attesta attorno all’8%, la SRG SSR si impegna ad aumentare l’offerta nel seguente modo: 12% nel 2008, 20% nel 2009, 27% nel 2010, 33% nel 2011.

La TSR aggiungerà all’offerta attuale i sottotitoli per le informazioni regionali delle 18.55. Verranno poi sottotitolate le allocuzioni del Consiglio federale e le serie televisive («Top Models», «Comédie Comédie», ecc.).

La TSI provvederà a sottotitolare il Quotidiano delle 19.00. Le altre priorità sono le allocuzioni e le raccomandazioni del Consiglio Federale, «Falò» (la replica del venerdì sera su TSI 2), i film e i documentari.

Il «Tagesschau» in onda su SF alle 19.30 e lo spazio regionale «Schweiz aktuell» sono già sottotitolati. D’intesa con le associazioni, saranno sottotitolati in via prioritaria i programmi «10vor10», «Sport aktuell», «Puls», «Kassensturz»,«Rundschau», «SF bi de Lüt» e i programmi del lunedì «Zart oder Bart?» e «DOK».

Come finora, Swiss TXT assicurerà un servizio di qualità, adatto alle diverse esigenze.

Uno spazio di informazione quotidiana in lingua dei segni

Ogni regione provvederà a partire dal 1° gennaio 2008 alla traduzione in lingua dei segni di un programma di informazione quotidiano. SF trasmetterà ogni giorno il «Tagesschau» nella lingua dei segni alle ore 18.00 in diretta su SFinfo e nelle repliche su SFinfo fino alle 19.30. La TSR offrirà il linguaggio dei segni nel «Téléjournal» delle 19.30, sul secondo canale. La TSI, da parte sua, provvederà a tradurre in segni il «Telegiornale» delle 18.00.

Novità per gli ipovedenti: la descrizione audio

La descrizione audio è invece destinata agli ipovedenti. Si tratta di un procedimento sonoro appositamente concepito per permettere agli ipovedenti di seguire adeguatamente lo svolgimento di un film. In questo campo, la SRG SSR e le associazioni del settore hanno stabilito di diffondere, in ogni regione linguistica, 12 film in descrizione audio nel 2008 e 24 film a partire dal 2009. A partire dal 2010 la metà di questi film saranno di interesse svizzero.

La SRG SSR sottolinea la propria soddisfazione per l’ottimo clima di lavoro che ha permesso di giungere in tempi brevi a un accordo con le associazioni del settore e che, soprattutto, permette ai diretti interessati di focalizzare gli sforzi di accesso sui programmi ritenuti più importanti e significativi.

Daniel Steiner, portavoce della SRG SSR idée suisse

Per ulteriori informazioni:
Alberto Chollet, Affari Generali TV, SRG SSR idée suisse, tel. 031 350 94 61

Associazioni:

  • Federazione svizzera dei sordi (FSS), Oerlikonerstrasse 98. 8057 Zurigo
  • Pro Audito Schweiz, Organisation für Menschen mit Hörproblemen, Feldeggstrasse 69, 8032 Zurigo
  • Associazione Svizzera per organizzazioni a favore delle persone audiolese (Sonos), Feldeggstrasse 69, 8032 Zurigo
  • Federazione svizzera dei ciechi e deboli di vista (FSC), Gutenbergstrasse 40b, 3011 Berna
  • Unione centrale svizzera per il bene dei ciechi (UCBC), Schützengasse 4, 9000 San Gallo

  • Associazione svizzera dei genitori di bambini audiolesi (SVEHK/ASPEDA), Freiburgstrasse 21, 3050 Schwarzenburg
RSIRTRRTSSRFSWI