SRG SSR

  • DE
  • FR
  • IT
  • RM
  • EN
La radio digitale? Cresce bene

Comunicato stampa

21.11.2006

La radio digitale? Cresce bene

Il DAB è la strada giusta per camminare verso il futuro della radio digitale: su questo concordano la SRG SSR idée suisse, le radio private e l’Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM). In Svizzera, l’allestimento della rete di trasmettitori sta girando a pieno regime e, tra poco, un nuovo sistema di codifica audio permetterà di trasmettere su una sola frequenza un maggior numero di reti. La SRG SSR idée suisse è favorevole a questa innovazione, ma continuerà a trasmettere i propri programmi con lo standard DAB odierno. Così facendo, gli ascoltatori potranno seguire le loro trasmissioni preferite anche in futuro.

Il DAB (Digital Audio Broadcasting) è ormai realtà. Già oggi, infatti, l’85% degli Svizzeri può captare il segnale radio DAB della SRG SSR idée suisse. In appena dodici mesi, il numero di rivenditori che commercializzano i modelli DAB è duplicato. Quanto alle vendite, sono decuplicate rispetto a un anno fa.

Nel frattempo, anche la tecnologia DAB si è perfezionata: in tempi non troppo lontani, un nuovo sistema di codifica in formato MPEG-4 permetterà di trasmettere un maggior numero di reti e con una qualità stereofonica perfetta. Non appena avrà superato il banco di prova delle autorità internazionali di normazione, dal nuovo standard potrebbe nascere una nuova generazione di apparecchi radio compatibili con MPEG-4 ,ovviamente in grado di decodificare anche le attuali reti DAB.

Tutto ciò non comporta alcun rischio per chi possiede già un apparecchio DAB. Contrariamente alle illazioni degli ultimi tempi, la SRG SSR continuerà a diffondere i propri programmi nel formato attuale. Non solo: nel 2007, fermo restando l’ottenimento della concessione, arriveranno altri programmi di servizio pubblico.

Le radio private, l’UFCOM e la SRG SSR idée suisse sono favorevoli e seguiranno insieme questo sviluppo della radiofonia digitale. Il pubblico, dal canto suo, potrà attingere a una gamma di proposte radiofoniche ben più ricca delle OUC. Il nuovo procedimento di codifica, più efficace, consentirà inoltre di abbattere notevolmente i costi di distribuzione per le singole emittenti radiofoniche.

Per saperne di più:

  • Tecnica: Stephan Widmer, Responsabile Distribuzione Radio SRG SSR, tel. 031 350 97 55
  • Programmi: Marc Savary, Responsabile Coordinamento Radio SRG SSR, tel. 031 350 94 70
RSIRTRRTSSRFSWI