SRG SSR

  • DE
  • FR
  • IT
  • RM
  • EN
Pacte de l’audiovisuel 2006–2008: 57,9 milioni di franchi

Comunicato stampa

08.08.2005

Pacte de l’audiovisuel 2006–2008: 57,9 milioni di franchi

I rappresentanti delle associazioni cinemato-grafiche e Armin Walpen, direttore generale della SRG SSR idée suisse, hanno siglato a Locarno il Pacte de l’audiovisuel per i prossimi tre anni. La SRG SSR ha confermato sia le modifiche parziali approntate nel 2003 e 2004 sia l’aumento previsto in fase di preventivo lo scorso anno. Il budget annuo ammonta dunque a 19,3 milioni di franchi. Nonostante le difficoltà finanziarie, l’azienda punta a consolidare i risultati raggiunti e a rafforzare la collaborazione con gli indipendenti svizzeri attivi nel settore dell’audiovisivo.

Se la collaborazione tra cinema e televisione è migliorata lo si deve soprattutto al Pacte de l’audiovisuel. I risultati parlano chiaro: tutti i settori ne sono usciti rafforzati e la regolare produzione di film per la televisione è coronata da notevole successo, di critica e di pubblico. È pertanto importante dare un seguito concreto a questo accordo: permette di assicurare la necessaria continuità all’attività degli indipendenti; schiude nuovi settori d’attività per gli autori e i produttori; offre nuove opportunità agli attori, al personale artistico e tecnico; propone alle grandi platee di pubblico svizzero nuove e interessanti scoperte cinematografiche.

Grazie al bilancio positivo di tutti i partner del Pacte 2003–2005, le trattative per il nuovo accordo sono andate in porto in tempi brevissimi. Una nuova ripartizione dell’importo globale permette di suddividere equamente i contributi a disposizione per le opere cinematografiche e televisive. Una parte del budget è riservata all’animazione e al fondo di investimento denominato «Succès passage antenne». Percentualmente, l’aumento rispetto al precedente accordo è del 14,8%. La SRG SSR si riserva la possibilità di adeguare ulteriormente gli incentivi «Succès passage antenne» nel corso del 2006.

La suddivisione dei 19,3 milioni di franchi annui del Pacte 2006–2008 è la seguente:

  • produzioni cinematografiche: 7,8 milioni di franchi (+ 1,8 milione rispetto al 2003)
  • film d’animazione: 0,3 milioni di franchi
  • produzioni per la televisione: 7,9 milioni di franchi (+ 0,5 milione rispetto al 2003)
  • premi «Succès passage antenne»: 3,3 milioni di franchi (+ 0,2 milione rispetto al 2003)

Alcuni pareri:
Armin Walpen, direttore generale della SRG SSR idée suisse: «Il Pacte de l'audiovisuel promuove le migliori potenzialità creative e tecniche del cinema indipendente e permette alla SRG SSR di offrire al pubblico programmi originali e di qualità. È una collaborazione consolidata ed essenziale per entrambi i settori».

Willi Egloff, presidente dell’Associazione svizzera dei produttori di film (SFP): «Negli ultimi tre anni il Pacte de l'Audiovisuel ha dato un forte impulso alla cinematografia svizzera. Per preservare i risultati raggiunti è indispensabile che la SRG SSR idée suisse mantenga il proprio impegno finanziario. Siamo particolarmente soddisfatti perché il nuovo accordo, siglato per il periodo 2006–2008, va proprio in questa direzione».

Jris Bischof, direttrice dell’Associazione svizzera regia e sceneggiatura film (ARF): «Il nuovo Pacte 2006–2008 offre buoni presupposti per rafforzare in modo unitario la posizione della cinematografia svizzera in tutte le regioni del Paese. Per garantire la promozione del cinema documentario nel quadro del Pacte è indispensabile potenziare le possibilità di diffusione su tutte le reti, ma anche la presenza dei film documentari nei cinema ticinesi e romandi».

Elena Pedrazzoli, presidente del Gruppo Autori, Registi, Produttori (GARP): «GARP giudica positivamente il nuovo accordo concluso con la SRG SSR idée suisse, uno dei principali partner nel campo della produzione cinematografica. L’accordo dimostra l’impegno a favore della produzione cinematografica e documentaristica svizzera».

Andres Brütsch, presidente di Swissfilm Association (SFA): «Alla nostra associazione aderiscono anche professionisti attivi nella produzione cinematografica e documentaristica indipendente. Siamo fondamentalmente convinti dell’importanza del Pacte de l’audiovisuel. Un settore attivo e dinamico stimola non solo la creazione, ma anche l’intera economia cinematografica».

Siglato per la prima volta nel 1996 a Locarno, il Pacte de l’audiovisuel è un accordo stipulato dalla SRG SSR con sei partner del ramo cinematografico. Si prefigge la collaborazione dell’audiovisivo svizzero con la SRG SSR, e opera per il consolidamento della promozione finanziaria della Confederazione alle produzioni televisive indipendenti. I mezzi vengono assegnati alle produzioni cinematografiche e televisive sotto forma di contributi di produzione; vengono inoltre erogati premi di diffusione («Succès passage antenne») da reinvestire in nuove produzioni.

I partner della SRG SSR per il Pacte de l’audiovisuel 2006–2008 sono:
- l’Associazione svizzera dei produttori di film (SFP)
- l’Associazione svizzera regia e sceneggiatura film (ARF)
- il Groupement suisse du Film d'Animation (GSFA)
- l’Association Romande du Cinéma (ARC)
- la Swissfilm Association (SFA)
- il Gruppo autori, registi, produttori (GARP)

Simon Meyer
Responsabile a.i. Comunicazione aziendale SRG SSR idée suisse
Tel. 031 350 93 58; cellulare: 079 652 08 61

RSIRTRRTSSRFSWI