SRG SSR

  • DE
  • FR
  • IT
  • RM
  • EN
Le radio della SRG SSR idée suisse, un ponte tra le culture

Comunicato stampa

14.07.2005

Le radio della SRG SSR idée suisse, un ponte tra le culture

Venerdì 29 e sabato 30 luglio Radio svizzera di lingua italiana Rete Uno, Schweizer Radio DRS 1, Radio Suisse Romande La Première e Radio Rumantsch vi danno appuntamento in vetta allo Jungfraujoch, nello studio radiofonico più alto d’Europa, per una serie di appuntamenti in diretta. L’iniziativa fa parte del progetto interregionale dell’estate 2005 «Rompiamo il ghiaccio», inteso a superare le barriere linguistiche e culturali.

Due unità mobili sullo Jungfraujoch e programmi in diretta nelle quattro lingue nazionali: una novità assoluta nella storia della radio svizzera. Quest’estate, le «prime reti» della SRG SSR parleranno delle montagne svizzere e del mondo affascinante dei ghiacciai.Nel cuore della Svizzera, in cima all’Europa

Dallo studio più alto d’Europa si gode di una vista mozzafiato sul ghiacciaio dell’Aletsch, dichiarato Patrimonio mondiale nel 2001. La regione Jungfrau-Aletsch-Bietschhorn è la prima area naturale protetta dall’Unesco in tutto l’arco alpino e in Svizzera.

Per questo progetto estivo interregionale i professionisti dell’etere hanno attraversato il paese in lungo e in largo: dal monte Titlis al ghiacciaio di Zinal, dall’Adula al Morteratsch. Venerdì 29 e sabato 30 luglio gli ascoltatori avranno modo di scoprire tutta la ricchezza delle loro testimonianze.

Giovedì 28 luglio, lo Jungfraujoch accoglierà un altro, grande avvenimento radiofonico: la cerimonia di attribuzione del Prix Suisse 2005, che ricompensa i migliori programmi radiofonici della SRG SSR.

Giornalisti e professionisti dei media sono cordialmente invitati sullo Jungfraujoch!

Per informazioni e iscrizioni:

Niculin Bezzola
Capo-progetto SRG SSR idée suisse
079 686 49 92
Niculin.Bezzola(at)rtr.ch

RSIRTRRTSSRFSWI